Studiare online: 5 buone ragioni per scegliere l’e-learning

Teledidattica, gamification, piattaforma e-learning: ecco alcune delle parole che compongono il lessico dello studiare online. Scopri le altre parole e i motivi per cui intraprendere questo percorso!

Studiare online sì, studiare online no… Questo è il dilemma! In realtà per molte persone non lo è: i dati MIUR relativi al 2017/2018 mostrano che in quest’anno accademico si sono registrati più di 93.000 iscritti alle Università Telematiche.

Ormai si tratta di istituzioni decisamente competitive che condividono molti punti in comune con le università convenzionali, come il fatto che entrambe rilasciano titoli di studio riconosciuti dal Miur. Tuttavia sono le differenze dalle modalità classiche a rendere il panorama telematico davvero degno di nota: andiamo a scoprirle insieme.

1) Studiare online è una scelta green!

Di questi tempi si sottolinea sempre più spesso l’importanza di abbracciare uno stile di vita ecosostenibile. E allora perché non iniziare partendo dall’istruzione? Iscriversi a un’Università Telematica consente, nel proprio piccolo, di fare qualcosa di concreto per il pianeta.

Di fatto, chi sceglie di studiare online lo farà collegandosi sulla piattaforma e-learning dell’ateneo scelto, dove troverà le videolezioni e le dispense.

Ne consegue che non sarà necessario andare continuamente presso la propria sede universitaria per seguire le lezioni dal vivo… e così l’ambiente ringrazia! Niente macchina, niente mezzi pubblici: si studia comodamente da casa propria.

In caso di bisogno, tuttavia, i corsisti hanno modo di contattare direttamente i docenti via chat o in videoconferenza per sciogliere eventuali dubbi. Addio, dunque, alle lunghe file ai ricevimenti dei professori.

Senza contare che il materiale di studio, essendo disponibile virtualmente, non necessita di essere stampato, comportando dunque un significativo risparmio di risorse. Addio, dunque, anche alle lunghe file nelle copisterie.

A parte gli scherzi, la decisione di studiare online è davvero adatta a chi si interessa al futuro, sia dell’ambiente, sia dell’istruzione. A riprova di questa constatazione, segnaliamo che una ricerca dell’Open University evidenzia come i corsi e-learning riducano dell’85% le emissioni ambientali di CO2.

2) Flessibilità e personalizzazione dello studio

Come abbiamo visto, grazie alla teledidattica si risparmiano energie preziose. E questo vale anche per gli stessi iscritti alle Università Telematiche: studiare online significa risparmiare tempo che altrimenti andrebbe perso negli spostamenti, e soprattutto significa risparmiarsi dalla fatica di fare i salti mortali per combinare tutti gli impegni con lo studio.

I corsi a distanza, di fatto, consentono di studiare nei momenti e nei luoghi più congeniali, visionando il materiale a disposizione secondo i propri ritmi. Perciò risultano particolarmente adatti a chi non potrebbe frequentare fisicamente un ateneo per via di motivi lavorativi, famigliari o di altro tipo. Tutto ciò favorisce la calma e la concentrazione nello studio, e al contempo un maggiore… rigore!

Sì, perché gestire autonomamente le proprie tempistiche di apprendimento renderà più responsabili e organizzati, tutte qualità che non possono non balzare all’occhio di un futuro datore di lavoro. Viceversa, chi ha già una carriera avviata si troverà a suo agio con le dinamiche appena descritte.

E non solo: ad esempio chi intraprenderà l’impegnativo iter per diventare notaio, avvocato, magistrato oppure giudice partirà da una posizione privilegiata se avrà deciso di studiare Giurisprudenza online, in quanto sarà ormai abituato a lunghe sessioni di studio autoregolate.

Torna all’indice

3) Processi più smart

In tutte le Università Telematiche non è previsto un test d’ammissione ostativo (anche Giurisprudenza è a numero aperto, infatti).

Dunque, come funziona esattamente l’accesso ai corsi di laurea online? È molto semplice: solitamente si richiede al futuro iscritto di sostenere prima una verifica con domande di cultura generale, nonché quesiti attinenti al corso prescelto. In caso la prova dovesse avere un risultato non ottimale, si potrà comunque procedere con l’immatricolazione.

Di fatto allo studente saranno assegnati in questo caso degli Obblighi Formativi Aggiuntivi da assolvere durante il primo anno, tramite delle attività di recupero.

Scegliendo di studiare online si evita quindi lo stress da test d’ammissione, senza contare che in tal modo si accorciano i tempi tra l’ingresso in facoltà e la laurea. Quest’ottimizzazione delle tempistiche è agevolata anche dall’iscrizione al corso, che avviene digitalmente.

Inoltre, sebbene gli esami avvengano in presenza nelle apposite sedi sparse in tutta Italia, rispondono anch’essi alla flessibilità, perché le Università Telematiche prevedono un maggior numero di appelli rispetto agli atenei classici.

N.B.: a causa dell’emergenza Covid-19, diversi Atenei Online hanno tuttavia predisposto la possibilità di sostenere gli esami in modalità telematica.

Torna all’indice

4) Interazione e interattività

In molti pensano che studiare online porti a diventare un eremita solitario, ma non è proprio la realtà dei fatti. Pur fornendo una formazione a distanza, gli Atenei Telematici garantiscono familiarità, e non dispersione, com’è tipico di ogni università privata, del resto.

Gli e-learners possono usufruire infatti della segreteria online, del contatto con i professori e con i tutor, ossia coloro che li assisteranno burocraticamente, tecnicamente e umanamente!

Altre figure di supporto saranno gli stessi studenti: grazie ai forum e alle chat ci si confronterà con chi sta sulla stessa barca, o addirittura si avvieranno progetti collettivi che prevedono problemi e discussioni in linea. Si tratta di un apprendimento attivo e stimolante, che contribuisce ad allenare la mente.

Allo stesso scopo concorre l’utilizzo della gamification, la quale consente agli studenti di ottenere punteggi e/o badge una volta sbloccate alcune fasi del processo di apprendimento. Grazie a queste ricompense, il corsista studierà divertendosi, guadagnando al tempo stesso maggiore motivazione.

Infine, sulla piattaforma e-learning degli Atenei Online è possibile seguire workshop, seminari e webinar da remoto (e in taluni casi, anche dal vivo).

Torna all’indice

5) Ampio ventaglio di scelta

Le Università Telematiche riconosciute dal Miur sono 11, e ognuna di esse presenta un’offerta formativa che combina corsi di studio tanto classici quanto innovativi. Ad esempio, le Università con Giurisprudenza online danno modo di seguire il corso attinente di laurea magistrale a ciclo unico, o di seguire percorsi che permettono di diventare criminologo.

Stesso discorso vale per le facoltà con corsi di laurea in psicologia online, economia, ingegneria, sport o nutrizione eccetera. In breve, gli Atenei Telematici si premurano di andare il più possibile incontro alle varie inclinazioni di ognuno, mantenendo sempre lo sguardo rivolto all’innovazione, loro caratteristica fondativa.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Se necessiti di maggiori informazioni, non esitare a scriverci, ti risponderemo fornendoti una consulenza del tutto gratuita nel minor tempo possibile.

Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEI INTERESSATO AD UN CORSO DI LAUREA ONLINE?

CHIEDI INFO