Opinioni Pegaso: l’intervista a Davide, laureato in Giurisprudenza

Perché studiare Giurisprudenza online? Ce lo spiega Davide nelle sue Opinioni Pegaso

Dopo un'esperienza vissuta in un’università frontale, Davide ha continuato ad alimentare la sua passione per il diritto scegliendo un corso di laurea online: l'abbiamo intervistato per la nostra rubrica "Opinioni Pegaso", dove ci spiega cosa l’ha spinto a fare questa scelta.

Opinioni Pegaso: la parola a Davide

Davide Soccavo, giovane praticante avvocato che vive a Gragnano, ha conseguito la Laurea Online in Giurisprudenza presso Pegaso.

Ciao Davide! Raccontaci, cosa ti ha spinto a scegliere questo percorso di laurea?

Sono sempre stato portato per le materie umanistiche, inoltre si può dire che la passione per il diritto è nel mio DNA! Infatti nella mia famiglia sono presenti molti laureati in Giurisprudenza e io sono cresciuto circondato da manuali di diritto e codice civile.

Perché hai deciso di iscriverti a Pegaso? Come ne sei venuto a conoscenza e quali sono stati i passaggi per iscriverti?

Prima ero iscritto a un’università frontale dove ho fatto alcuni esami ma non mi sono trovato bene. Allora mi sono guardato intorno e ho scelto la Pegaso, anche perché me l’avevano consigliata in molti. Con l’arrivo della pandemia, la Pegaso si è rivelata una scelta ancora più azzeccata, perché era già pronta a un “futuro telematico”.

Con l’arrivo della pandemia, la Pegaso si è rivelata una scelta ancora più azzeccata, perché era già pronta a un futuro telematico

Entrando nel vivo di Opinioni Pegaso, ti chiedo: consiglieresti l’Università e il corso di laurea in Giurisprudenza?

La consiglierei, anche se ho un piccolo appunto da fare: la Pegaso è più ferrata sulla trasmissione del sapere, piuttosto che sulla produzione. A mio avviso, in futuro la parte dedicata alla ricerca dovrebbe essere maggiormente accentuata.

Come sono organizzati gli esami?

Ho fatto diversi esami online, che inizialmente erano solo scritti, poi la Pegaso ha perfezionato la piattaforma per fare gli esami orali online. Con questa modalità mi sono sempre trovato bene, fare gli esami online invece di spostarsi è molto comodo (anche se l’ansia da esame era paragonabile a quella di un esame dal vivo!). In generale, davo circa un esame al mese. Tra gli esami orali e quelli scritti direi che sono più difficili questi ultimi, perché prevedono 30 domande per ogni argomento studiato, quindi coprono l’intero programma.

Come hai trovato il materiale di studio?

Sulla piattaforma e-learning ogni esame è diviso in capitoli e ogni capitolo è diviso in paragrafi. Alla fine di ogni capitolo c’è un test di autovalutazione molto utile. Nella sezione obiettivi delle videolezioni trovi il materiale didattico redatto dal docente stesso, con 10/20 pagine di approfondimento, a volte anche di più. Ogni capitolo ha il suo materiale didattico ed è possibile scaricarlo per stampare le pagine. C’è anche la sezione con i testi consigliati dal docente. Specifico anche che se non visioni la prima videolezione non puoi passare alla successiva.

Com’è il rapporto con i docenti?

In ogni sezione dedicata alle videolezioni ci sono delle chat per contattare i professori, se sono online ti rispondono subito. Il relatore della mia tesi, il professore Mastropaolo, è sempre stato molto disponibile, con lui ci siamo sentiti via email. In generale devo dire che non ho avuto bisogno di ricevere assistenza da professori e tutor, sono riuscito ad autogestirmi bene.

Su cosa hai fatto la tesi? Come è stato scriverla?

La materia di riferimento era Diritto dell’Economia, mentre la tesi era incentrata sulla riforma del terzo settore e lo sport dilettantistico e sugli effetti del Covid-19 su quest’ambito. Si tratta di un argomento che ha richiesto molto impegno in quanto poco trattato finora, ma mi sono deciso ad approfondirlo sia perché il mio relatore ne era affascinato, sia perché avrei potuto unire la mia passione per il diritto e lo sport (lavoro come giornalista sportivo).

Qual è il punto di forza delle Università Telematiche secondo te?

L’autogestione e l’agevolazione allo studio. La Pegaso ti permette di acquisire piena consapevolezza di quanto hai studiato, per esempio quando prepari un esame sulla piattaforma e-learning compare la barra dei progressi in modo che tu possa capire qual è il tuo stadio di preparazione.

Come hai messo in pratica quanto studiato?

Grazie a una convenzione istituita tra la Pegaso e l’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata ho iniziato in anticipo il praticantato da avvocato.

Che consigli daresti in generale a chi vuole iscriversi a un’Università Telematica?

È un’ottima soluzione per tornare sui binari giusti. Bisogna comunque prepararsi per superare gli esami, ma non pensate sia più facile solo perché è online, anzi. Secondo me non esistono università di serie A e di serie B, ma la differenza la fai tu mettendo in pratica le conoscenze acquisite.

RACCONTACI LA TUA ESPERIENZA O CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Hai studiato o stai studiando Giurisprudenza presso l'Università Pegaso? Allora condividi con noi la tua esperienza e partecipa a Opinioni Pegaso, proprio come ha fatto Davide. È semplicissimo: ti basterà mandare una mail all’indirizzo info@laureaonlinegiurisprudenza.it e provvederemo a ricontattarti al più presto possibile per fare un’intervista.

Se invece necessiti di maggiori informazioni circa le università telematiche di giurisprudenza, i corsi di laurea online in giurisprudenza o i master online in giurisprudenza, compila il form qui sotto: ti risponderemo nel più breve tempo possibile fornendoti una consulenza gratuita.

    Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    SEI INTERESSATO AD UN CORSO DI LAUREA ONLINE?

    CHIEDI INFO